Detrazioni Fiscali Schermature Solari

Oggi ti porto dietro le quinte della mia attività per farti vedere com’è possibile con un improvviso aumento di richieste di preventivo possa in realtà nascondere dei pericoli per i clienti e perché un esperto di cosmesi si è messo a vendere pergole.

Ma andiamo con ordine…

Negli ultimi mesi il settore delle schermature solari ha visto un picco impressionante. Da non si facevano numeri simili. Anzi potremmo aver raggiunto le vette più alte di sempre.

Ma perché le aziende di Serramenti e di Pergole stanno raggiungendo incrementi di fatturato a doppia o addirittura tripla cifra?

Il primo elemento è la pandemia. Le persone sono state a casa per ben due anni risparmiando sul mangiare fuori, sulle vacanze, sulla cura del corpo… ci hanno permesso di arrivare ad oggi con un po’ di risparmi in tasca.

Oggi, c’è molto più interesse ad investire sulla propria casa. Anche perché la paura di rivivere le stesse situazioni in futuro non è ancora stata scacciata. Questo ha spinto l’improvvisa ondata di lavoro.

Il settore non era ancora pronto a raccogliere questa nuova grande domanda, portandolo ad un tilt totale del sistema con aumenti stratosferici sulle forniture di materie prime (legno/ferro/materiali isolanti/alluminio ecc….) ed un’immensa difficolta a reperirle.

Questa però tutto sommato è una cosa positiva. Il rovescio della medaglia è un altro.

Il Governo ha deciso di drogare il mercato con delle detrazioni fiscali sulle schermature solari, come il bonus 50% o il superbonus del 110%. Sempre più clienti sembrano essere ipnotizzati dall’idea che lo stato regali soldi, francamente li capisco.

I giornalai, il continuo ripetere “ti fanno il lavoro gratis”, i post sui social e tanta pubblicità basata su informazioni approssimative, hanno spinto molte persone a non guardare più chi hanno davanti, non guardare più la qualità del prodotto, non guardare più il brand, non guardano tante cose che in realtà sono essenziali.

Questo ha portato tutta una serie di elementi che prima erano messe sotto alla lente di ingrandimento, per magia, a non essere più importanti. Ora tutte le aziende sono uguali, divise solo da un’unica grande distinzione: chi fa accedere al bonus e chi no.

Ti faccio questo esempio perché per me è molto chiaro. Il nostro cervello ragiona in modo relativo, non in termini assoluti. Funzioniamo così e basta.

Cosa vuol dire? Se guardi i due pallini arancioni, anche sapendo che sono della stessa dimensione, uno ti sembrerà sempre più grande ed uno sempre più piccolo. Perché il tuo cervello li mette in relazione con ciò che stanno in torno.

È lo stesso principio per cui chi riceve una medaglia d’argento è meno felice di chi riceve quella di bronzo. Chi arriva secondo si mette in “relazione” con il primo e pensa “Sono stato ad un passo da vincere, ma non ce l’ho fatta”, viceversa, chi arriva terzo si mette in “relazione” con il quarto e pensa “Sono stato ad un passo da rimanere fuori dal podio, ma ce l’ho fatta!”. Il secondo è meno felice del terzo, anche se ha ricevuto un premio maggiore. Lo dimostra uno studio di Harvard.

Oggi si è creata una nuova percezione nel mercato perché le aziende vengono confrontante solo sulla base dell’accessibilità alle detrazioni.

Ti faccio un esempio: se prima i clienti erano portati a confrontare le aziende sulla base della professionalità del venditore, ora si guarda solo lo sconto. Quello che prima era un pesciolino perché arrivava in ritardo agli appuntamenti, non conosceva il prodotto e non rispondeva al telefono, ora sembra uno squalo perché sta approfittando dei bonus per demolire i prezzi.

Ci sono delle aziende che ti voglio vendere una pergola bioclimatica senza nemmeno sapere cosa sia e senza neanche mai averne installata una.

Questa non è una lamentala e non la scrivo per me. Quando ho deciso di fare l’imprenditore sapevo di andare incontro a situazioni difficili e tanto duro lavoro.

La situazione cambia però quando di mezzo ci vanno i clienti che ricevono informazioni a metà e vengono spinti ad acquistare prodotti sbagliati. E allora qui si che intervengo.

Perché ripeto: non sono contro le detrazioni, ma oggi il nostro settore è minacciato da un insieme di persone che si sono messe a fare questo mestiere solo perché in questo momento ci sono gli incentivi e sanno di poter essere scelte solo sulla base di questi. Stanno informando sempre peggio i clienti.

Proprio ieri siamo stati contattati da un agente di commercio nel settore della cosmesi, ha iniziato a vendere serramenti solo per approfittare dei bonus!

O ancora, stanno resuscitando alcuni mostri del settore. Fino a due anni fa, prima di acquistare una pergola, si andava a vedere chi era il fornitore, si chiedeva in giro se qualcuno lo conosceva, se c’erano esperienze positive o negativa. Alla lunga chi lavorava male veniva penalizzato. Ora si è fatto un punto zero.

A queste aziende basta trovare un fornitore disponibile a cedere il credito in maniera furba o con un gioco burocratico, magari appoggiandosi ad un fornitore dell’est, quindi non con un prodotto made in italy ma low cost (cosa molto strana fra l’altro: lo stato italiano concede privilegi a chi compra in Europa, non in Italia. Lo trovo assurdo) ed ecco che l’agenda dell’imprenditore furbo si riempi di incontri in pochi giorni.

Quindi, ci fermeremo e ci arrenderemo a fare prezzi più bassi? Metteremo in evidenza solo il fatto che è possibile ottenere delle detrazioni acquistando i nostri prodotti? Certo che no. Continueremo a creare consapevolezza con il nostro blog. Continueremo a mettere la qualità prima di tutto. Anche a costo di sembrare un po’ più costosi perché sappiamo che nel lungo periodo questo ripaga perché:

  • Avrai meno interventi di manutenzione,
  • Il prodotto installato avrà una longevità maggiore,
  • Utilizziamo solo posa interna per essere certi di curare i dettagli e poterci prendere la totale responsabilità delle installazioni eseguite,
  • Sappiamo realizzare il tuo sogno e farti avere casa tua proprio come la vuoi tu.

Non sono preoccupato per la mia azienda, perché so che con il tempo la vincerà chi lavora meglio. Su questo non c’è dubbio. Ma vorrei farti alzare il livello dall’allerta in questo periodo sulle offerte che riceverai, perché quando si fa uno sconto, da qualche parte i soldi si recuperano. Dietro ad un grande sconto, c’è sempre una grande mancanza.

Richiedi un Preventivo Online

Utilizza il nostro Configuratore Online per richiedere un preventivo del tuo prodotto:

CONDIVIDI
Io e il mio Staff ti seguiamo dalla progettazione all'’installazione di qualsiasi sistema di oscuramento solare, con i prodotti più all'avanguardia sul mercato siamo diventati ufficialmente KE Store nella provincia di Rovigo.